Mountain Kingdom

Chiama subito: +39 02 2818111 oppure +41 91 6833131
MANASLU 8163M – SPEDIZIONE GUIDATA

ASIA / Nepal

IMPEGNO

Difficolta

Durata


42 gg




La spedizione guidata alla vetta del Manaslu 8163m è un’esperienza unica e straordinaria per gli amanti dell’alpinismo e dell’alta quota che desiderano tentare la salita alla vetta di un 8000 usufruendo dell’esperienza di Mountain Kingdom e delle sue guide.
Manaslu deriva dal nome sanscrito “manasa” e significa “montagna dello spirito”.
Si trova in Nepal, nel Himalaya centrale fra le splendide valli Marsyangdi e Budhi Gandaki.
Salita per la prima volta nel 1956, questa bellissima montagna è meta di molte spedizioni, tanto che ha la fama di essere un "8000" abbordabile!
Il trekking di avvicinamento e di ritorno permette di compiere il periplo della montagna; un viaggio unico nelle bellissime valli nepalesi Marshyangdi e Budhi Gandaki, attraverso i villaggi, le genti e le culture induista e buddista.
Il campo base si trova sulla morena del Manaslu glacier in mezzo ad altissime montagne. La salita su neve, ghiaccio e misto, con la posa di quattro campi d’alta quota, è abbastanza facile e ben attrezzata, richiede un’ottima preparazione psicofisica e una buona tecnica di progressione con i ramponi e lungo le corde fisse.
Mountain Kingdom, dopo aver salito il Cho Oyu nel 2005, 2006, 2009, 2010, 2011 e 2014 e il Manaslu nel 2012, 2013, 2014 e 2016, ripropone anche nel 2018 questo bellissimo 8000. Forti di queste esperienze siamo in grado di garantire la migliore organizzazione e le migliori condizioni per una splendida avventura in cima al mondo!

Spedizione guidata è la formula rivolta a chi desidera realizzare la spedizione con il nostro supporto logistico e organizzativo fino in vetta e con l’assistenza durante tutta la spedizione da parte di una guida alpina UIAGM italiana, di una guida d’alta quota locale e di un congruo numero di climbing sherpa (portatori d’alta quota).
Sulla base dell’esperienza accumulata in 10 anni di organizzazione e realizzazione di spedizioni in Nepal e Tibet, riteniamo che la formula “tutto compreso” sia la soluzione migliore per un’ottimale programmazione e organizzazione di una spedizione a 8000 metri, perché vi offre il massimo a livello di sicurezza, assistenza, comfort e servizi.

DIFFICOLTA'
IMPEGNO


Itinerario di viaggio

Giorno 1  

Volo aereo e arrivo a Kathmandu
 
Volo aereo e arrivo a Kathmandu. Trasferimento in hotel nel caratteristico quartiere di Thamel. Mezza giornata a disposizione per riposare e ambientarsi nel fantasmagorico caos della città.

Giorno 2  

Kathmandu
 
Giornata a disposizione per visitare Kathmandu, Bodnath e Bhaktapur e per immergersi nell’atmosfera di questo bellissimo paese. Ultimi preparativi e acquisti per la spedizione.

Giorno 3 - Trasferimento in bus da Kathmandu a Bulbule  

Trasferimento con bus privato da Kathmandu a Besishar e con bus pubblico da Besishar a Bulbule. Giornata di viaggio lunga e un po’ polverosa, su e giù per valli e colline. Abbandoniamo il traffico caotico di Kathmandu e seguiamo la strada per Pokhara fino a Dumre dove imbocchiamo la valle Marshyangdi per raggiungere Bulbule 840m fra risaie e piccoli agglomerati di contadini. Sistemazione in lodge.

Dal Giorno: 4 al Giorno 5 - Jeep e trekking da Bulbule a Dharapani  

Da Bulbule un po’ a piedi e un po’ in jeep o bus risaliamo la nuova strada che costeggia il fiume Marshyangdi fino al bel paese di Tal, adagiato in un’ampia piana formata dal fiume. Da qui lungo la carrareccia saliamo fino a Dharapani 1920m. Questo tratto di valle una volta percorribile solo a piedi è ora servito da una carrareccia molto impervia che lo rende poco appetibile per il trekker; inoltre i cinesi stanno costruendo sul lato sinistro della valle un’importante opera di presa per alimentare una centrale idroelettrica; è il progresso e un certo benessere che avanza, ma con molta nostalgia per chi ha visto come erano una volta questi luoghi.

Giorno 6 - Tappa da Dharapani a Kharche  

Abbandonata la Marshyangdi valley inizia la nostra salita lungo la valle della Dudh Khola, attraversiamo il piccolo e bel villaggio di Tilije, passiamo alternativamente per foreste e pascoli e infine raggiungiamo le poche case di Kharche 2700m e il nostro lodge.

Giorno 7 - Da Kharche si sale fino al villaggio di Bimtang  

Saliamo nella fitta foresta di rododendri fino a sbucare negli alti pascoli degli yak fra i ghiacciai e le grandi montagne. Infine raggiungiamo Bimtang 3590m adagiato in una bella e pianeggiante valle morenica e con una vista spettacolare che spazia dal Manaslu all’Annapurna, al Tibet.

Giorno 8 - Bimtang, Larkya La 5160m, Samdo  

È la “grande” giornata del nostro trekking di avvicinamento al Manaslu. Da Bimtang il sentiero sale prime per verdi vallette moreniche, poi su morena e ghiacciaio (coperto di detriti) fino al passo Larkya La, punto culminante del nostro viaggio, incastonato fra ghiacciai e montagne di 6 e 7 mila metri la maggior parte delle quali non è mai stata salita. Bisogna partire molto presto e salire molto lentamente per permettere al nostro corpo di adattarsi senza stress all’altissima quota, bere molto e mangiare poco, ma spesso. Raggiunto il passo e dopo il meritato riposo, si scende nella valle della Budhi fino al villaggio di Samdo 3875m.

Giorno 9 - Da Samdo a Samagaon  

Samdo è un povero villaggio di poche capanne in pietra, una scuola e un piccolo bellissimo Gompa che il Lama del villaggio ci fa visitare volentieri. Lasciata Samdo il sentiero scende dolcemente fra pascoli fino a Samagaon 3520m passando accanto a un lunghissimo muro mani finemente scolpito (passare sempre a sinistra). La tappa è molto tranquilla e riposante, adatta e riprendersi dalle fatiche del Larkya La.

Giorno 10 - Giornata di riposo a Samagaon  

Giornata di riposo dedicata alla visita di Samagaon e del suo bel Gompa (monastero) posto fuori dal paese su una verde collina; speciale l’accoglienza del Lama e da non perdere il thè tibetano (con burro rancido) che ci offre, sempre che sia di buon umore. Sama è un grande villaggio dai forti contrasti: l’antico paese tibetano fatto di povere case in pietra e i nuovi lodge sviluppatisi al seguito dei trekking e delle spedizioni alpinistiche al Manaslu.

Giorno 11 - Salita al campo base  

Salita al campo base del Manaslu a 4850 metri dove troveremo già montato il nostro campo, l’ampia tenda mensa, la cucina e le tende personali. Sistemazione del campo, della tenda comune e delle tende personali che diverranno per le prossime tre settimane la nostra casa e che dovranno quindi garantirci il massimo comfort.

Dal Giorno: 12 al Giorno 38 - Giornate dedicate all'acclimatazione e alla salita alla vetta  

Giornate a disposizione per l’acclimatazione, l’apertura della via, l’installazione dei campi d’alta quota e la salita del Manaslu. Il periodo di permanenza al campo base è di 27 giorni dedicati all’acclimatazione e alla salita alla vetta secondo un programma sperimentato con successo. Si alterneranno giornate in montagna, con salite al campo 1, al campo 2 e al campo 3, a giornate di riposo e recupero al campo base. Quando si presenterà la giusta “finestra” di bel tempo e le condizioni della montagna lo permetteranno partiremo per la vetta; in genere le condizioni favorevoli si presentano fra la fine di settembre e i primissimi giorni di ottobre. Il campo base si trova a circa 4850 metri e offre tutti i comfort: tenda mensa molto ampia, con tappeto sul fondo, stufa a gas, illuminazione elettrica, tavoli e comode poltroncine da campeggio, tenda cucina, il regno del nostro ottimo cuoco, tenda wc e tenda doccia con acqua calda, tenda deposito, tende personali (1 tenda a 3 posti per ogni partecipante) dotate di doppio materasso e cuscino. Si prevede l’installazione di 4 campi d’alta quota a 5800m, 6350m, 6850m e 7400m, allestiti con tende a due o tre posti, ciascuna dotata di fornello a gas, pentolino, materassino, viveri e gas a sufficienza per le esigenze dell’ascensione. L’itinerario si svolge su ghiacciaio, seraccata e pendii di neve e ghiaccio e richiede una buona padronanza della progressione con ramponi e della tecnica di progressione su corda fissa. L’itinerario di salita non presenta particolari difficoltà tecniche ed è attrezzato con corde fisse per la sicurezza e la progressione; i punti più impegnativi sono la seraccata fra quota 5800 e 6300 e il ripido pendio di neve e ghiaccio (45°) fra 6950 e 7350 metri.

Giorno 39 - Discesa a Samagaon  

Smantellamento del campo base, preparazione dei bagagli e discesa fino a Samagaon. Sistemazione in lodge.

Giorno 40 - Volo in elicottero da Samagaon a Kathmandu  

Giornata a disposizione per il volo in elicottero Samagaon – Kathmandu; arrivo a Kathmandu e sistemazione in hotel.

Giorno 41 - Kathmandu  

Giornata a disposizione per la visita di Pashupatinath sulla riva del fiume sacro Bagmati, per un giro di shopping nei mille negozietti del quartiere Thamel e per un’ultima cena nepalese alla Thamel House.

Giorno 42 - Volo di ritorno a casa  

Trasferimento in aeroporto e volo di ritorno a casa.




Data

A partire da

Tour Leader

30/08/2018

€  0,00

 




  Quote di partecipazione

Minimo 4 partecipanti: Prezzo a partire da €  0,00
Massimo 8 partecipanti


Supplementi per persona



  Bene a Sapersi

 

  • Durata: dal 30/08/2018 al 10/10/2018; 42 giorni più i giorni di trasferimento in aereo A/R per Kathmandu.
  • Guida alpina UIAGM (Unione Internazionale Associazioni Guide di Montagna) di Mountain Kingdom.
  • Minimo/massimo partecipanti: 2/8 persone.
  • Difficoltà: DIFFICILE – AD a 8000 metri.
  • Impegno: 6-8 ore di camminata in salita nei giorni di attività in montagna; è richiesto un ottimo allenamento generale; l’acclimatazione all’altissima quota si svolge durante la spedizione.
  • Spedizione guidata. Mountain Kingdom fornisce tutti i servizi e l’assistenza fino in vetta. La guida alpina UIAGM svolge le funzioni di capospedizione: organizzazione della spedizione in loco, rapporti con le autorità locali e con le altre spedizioni presenti, coordinamento nell’apertura della via e nella posa delle corde fisse, organizzazione dei campi d’alta quota, organizzazione della salita e assistenza ai partecipanti durante la salita e la discesa.
  • Mountain Kingdom fornisce una guida d’alta quota locale con il compito di coordinare lo staff nepalese, tenere i rapporti con gli staff delle altre spedizioni, aprire la via e battere la pista, attrezzare i campi d’alta quota, trasportare l’equipaggiamento comune e assistere i partecipanti nel trasporto dell’equipaggiamento personale e nella salita alla vetta.
  • Mountain Kingdom fornisce un climbing sherpa (portatore d’alta quota) ogni due partecipanti per trasportare l’equipaggiamento comune e assistere i partecipanti nel trasporto dell’equipaggiamento personale e nella salita alla vetta.
  • La posa delle corde fisse sull’itinerario di salita, in genere fra campo base e campo 1, fra campo 1 e campo 2 e fra campo 3 e campo 4, viene organizzata e realizzata da una squadra formata dagli sherpa che fanno capo alle grandi spedizioni commerciali; per la posa e/o l’utilizzo delle corde fisse ogni alpinista è quindi tenuto a pagare un contributo che serve a coprire i costi degli ancoraggi, delle corde e del lavoro degli sherpa; il contributo è obbligatorio.
  • Durante la salita, i partecipanti devono essere autonomi sia nella progressione individuale e lungo le corde fisse che nel trasporto del proprio equipaggiamento personale e nella preparazione dei pasti e delle bevande; essi sono comunque costantemente assistiti e aiutati dalla guida alpina UIAGM, dalla guida d’alta quota e dai climbing sherpa.
  • Durante la salita le guide saranno dotate di ricetrasmittenti per garantire i collegamenti necessari interni al gruppo e con il campo base.
  • Al campo base le prime colazioni, i pranzi e le cene vengono preparate dal nostro eccezionale cuoco; pensate cosa vorreste mangiare di buono e lui lo cucinerà alla perfezione, dagli spaghetti alle bistecche, dalle insalate alle pizze, alle torte e a ogni golosità.
  • Al campo base disporremo di tenda mensa molto ampia, con tappeto sul fondo, stufa a gas, illuminazione elettrica, tavoli e comode poltroncine da campeggio, tenda cucina, il regno del nostro ottimo cuoco, tenda wc e tenda doccia con acqua calda, tenda deposito, tende personali (1 tenda a 3 posti per ogni partecipante) dotate di doppio materasso e cuscino.
  • Al campo base disporremo anche di pannelli solari e di telefono satellitare per uso comune e personale.
  • La scelta di compiere il trekking di avvicinamento al Manaslu lungo la valle Marshyangdi e attraverso il Larkya La permette di allenarsi e acclimatarsi in modo ottimale.
  • Ritorno in elicottero. Per ottimizzare i tempi di realizzazione della spedizione e sfruttare tutte le possibilità di salire in vetta al Manaslu, il ritorno da Samagaon a Kathmandu avviene con l’utilizzo dell’elicottero.
  • Mountain Kingdom invia a tutti i partecipanti la documentazione dettagliata, la lista equipaggiamento e tutte le informazioni utili per la spedizione.
  • La guida di Mountain Kingdom prima della partenza contatta tutti i partecipanti per i consigli sull’allenamento, per le informazioni utili per il viaggio e per l’attrezzatura necessaria.
  • Il programma può subire variazioni a insindacabile giudizio della guida alpina in base alle condizioni meteo, della neve e al livello tecnico dei partecipanti.
  • Nel caso di modifica del programma, per cause non dipendenti dal volere della guida alpina, gli eventuali costi aggiuntivi saranno divisi tra i partecipanti.
  • La guida responsabile del viaggio viene indicata nel programma. Se per ragioni operative dovesse essere sostituita, viene comunque sempre garantita la presenza di una guida Mountain Kingdom.
  • Assicurazione annullamento viaggio e spese mediche obbligatoria.

 

SERVIZI OPZIONALI

SPEDIZIONE GUIDATA CON OSSIGENO

  • Supplemento € 5000,00 a persona.
  • Climbing sherpa (portatore d’alta quota) personale per trasportare l’equipaggiamento personale, le bombole d’ossigeno e per l’accompagnamento e l’assistenza nella salita alla vetta e nella discesa.
  • 3 bombole di ossigeno per l’alpinista complete di maschera ed erogatore da utilizzare oltre il campo 4 (7400m) per la salita alla vetta.
  • 2 bombole di ossigeno per il climbing sherpa complete di maschera ed erogatore da utilizzare oltre il campo 4 (7400m) per la salita alla vetta.

 



  Servizi inclusi nelle quote viaggio

 

LA QUOTA COMPRENDE

  • Organizzazione e assistenza nella preparazione della spedizione da parte di Mountain Kingdom.
  • Una guida alpina UIAGM, capospedizione, per l’organizzazione e la realizzazione della spedizione in loco: organizzazione e assistenza fino in vetta.
  • Una guida d’alta quota locale come responsabile dello staff nepalese e per la realizzazione della spedizione in loco: assistenza fino in vetta.
  • Un climbing sherpa (portatore d’alta quota) ogni due partecipanti per il trasporto dell’equipaggiamento comune e l’assistenza ai partecipanti nel trasporto dell’equipaggiamento personale e nella salita alla vetta.
  • Cuoco e aiuto cuoco per la gestione del campo base e della sua cucina.
  • Organizzazione dei voli internazionali.
  • Cargo aereo (25 kg a persona).
  • Tutti i trasferimenti locali in minibus e bus privato.
  • Volo in elicottero da Samagaon a Ktm.
  • Trasporto materiale personale fino al campo base (45 kg) e ritorno.
  • Trasporto materiale comune fino al campo base e ritorno.
  • Apertura e attrezzatura della via, posa dei campi d’alta quota e loro rifornimento, trasporto dell’attrezzatura comune fino al campo 4 e ritorno.
  • Posa e utilizzo delle corde fisse lungo la via di salita.
  • A Kathmandu sistemazione in hotel con servizio full board.
  • Durante il trekking sistemazione in lodge o tenda con servizio full board.
  • Al campo base sistemazione in tenda con 2 materassini e 1 guanciale (1 tenda per 1 persona) con servizio full board.
  • Attrezzatura comune di sicurezza (corde, materiale per autosoccorso, gps, materiale cartografico), medicinali comuni e di pronto soccorso, ossigeno e camera iperbarica per pronto soccorso.
  • Attrezzatura da campeggio, tenda mensa con sedie e tavolini, illuminazione al neon, stufa a gas, tenda cucina, tenda deposito e tende servizi (doccia e wc), viveri di conforto.
  • Attrezzatura comune per la realizzazione della salita: corde fisse e loro ancoraggi, tende d’alta quota, fornelli, gas, pentolini e viveri d’alta quota.
  • Ricetrasmittenti per collegamenti interni al gruppo e pannelli solari per uso comune e personale.
  • Permesso di salita al Manaslu, ufficiale di collegamento nepalese, permessi e visti locali per ingresso parchi.
  • Assicurazione per il soccorso in montagna.

 

LA QUOTA NON COMPRENDE

  • Volo internazionale fino a Kathmandu A/R (quotazione su richiesta).
  • Tasse aeroportuali e visto nepalese.
  • Cargo aereo per i bagagli personali eccedenti i 45 kg (20 kg compresi nel biglietto aereo e 25 kg di cargo).
  • Integratori alimentari per la salita e farmaci personali.
  • Extra personali.
  • Attrezzatura ed equipaggiamento personali.
  • Assicurazione annullamento viaggio e spese mediche; possibilità di stipularla su richiesta.
  • Tutto ciò che non è previsto nella voce LA QUOTA COMPRENDE.

 


  Equipaggiamento

Giacca: in goretex o simile

Gilet: in piuma o primaloft

Maglione: in pile o lana
Maglie ml e Tshirt: secondo abitudini
Pantaloni: tipo sholler estivi
Calzamaglia

Calze e calzettoni: secondo abitudini

Guanti o moffole: in pile medio peso

Berretto: in pile o lana

Cappellino sole

Occhiali da sole

Creme protettive: secondo abitudini

Zaino: da 25 a 35 litri

Borraccia: 1 litro

Integratori e bevande: secondo abitudini

Scarponi da alpinismo: impermeabili e ramponabili
Imbracatura

Longe con moschettone con ghiera

Ramponi
Piccozza
Occhiali a maschera solo se previsto dal programma

Pila frontale solo se previsto dal programma
Sacco lenzuolo solo se previsto dal programma


In piu per programmi lunghi (da 4 a 10 gg):
Adeguati ricambi: secondo abitudini
Abbigliamento da tempo libero secondo abitudini

Farmaci personali

Zaino: 45 litri
Borsone da viaggio: indicativamente da 20 25 kg secondo l indicazione del vettore


Spedizioni extraeuropee: verra inviato a tutti i partecipanti un elenco specifico e dettagliato


  Sicurezza

La nostra priorità è sempre e comunque la sicurezza del gruppo. Sappiamo bene che il “rischio zero” non esiste, ma le guide di MOUNTAIN KINGDOM sono professionisti formati e in grado di valutare e gestire ogni rischio che si può presentare durante lo svolgimento dei nostri viaggi. Le nostre guide rendono accessibili queste esperienze e avventure nella natura a persone di tutti i livelli garantendo professionalità e soprattutto sicurezza.



logo Mountain Kingdom logo Mountain Kingdom logo Mountain Kingdom

Vita e avventure su sentieri, roccia, ghiaccio e neve, con sci e pelli di foca, piccozza e ramponi, scarpette d'arrampicata, pedule o ciaspole. Sulle montagne del mondo, fra le varie culture e in mezzo alla gente, in punta di piedi, senza disturbare, in equilibrio con la natura, con tanta curiosità, voglia di scoprire nuove vie, passione, sicurezza e professionalità. Questo è il nostro modo di essere guide alpine.