Mountain Kingdom

Chiama subito: +39 02 2818111 oppure +41 91 6833131
IL TREKKING DELLE MERAVIGLIE: KHUMBU E LAGHI DI GOKYO

ASIA / Nepal

IMPEGNO

Difficolta

Durata


16 gg




Nel cuore del Nepal, il trekking nelle valli del Khumbu e ai laghi di Gokyo, fino ai piedi dei quattro ottomila Cho Oyu, Everest, Lhotse e Makalu che li chiudono a nord, è una delle esperienze più appaganti per chi ama la montagna. Questo incredibile trekking delle meraviglie non è solo natura all’ennesima potenza, ma è anche incontro e scoperta dell’etnia degli Sherpa, gli affascinanti abitanti di queste valli e che da qui non sono dovuti andarsene proprio grazie allo sviluppo del turismo. Monasteri, muri mani, chorten si alternano a piccoli villaggi, mandrie di yak, pascoli d’alta quota dove l’economia non può che essere di pura sussistenza. Questi incontri aprono il cuore e si alternano a boschi di rododendri, laghi blu come il cielo, vasti ghiacciai e all’incredibile e continua vista sulle immense montagne che ci segue ad ogni passo. Tutto questo non può che entrarvi dentro l’anima e segnare per sempre i vostri sogni.

DIFFICOLTA'
IMPEGNO


Itinerario di viaggio

Giorno 1  

Volo aereo e arrivo a Kathmandu
 
Volo aereo fino a Kathmandu. Ritrovo all’aeroporto di Kathmandu. Trasferimento in hotel nel caratteristico quartiere di Thamel e mezza giornata a disposizione per riposare e ambientarsi nel fantasmagorico caos della città.

Giorno 2  

Volo da Kathmandu a Lukla e trekking fino a Phakding
 
Per raggiungere il punto di partenza del nostro trekking, Lukla 2800m, scegliamo un volo di primo mattino, quando la visibilità è più favorevole: i voli per Lukla, infatti, sono molto soggetti alle condizioni climatiche e, se è nuvoloso, non atterrano.Il percorso verso Phadking 2590m è prevalentemente in discesa, permettendoci così di acclimatarci e di entrare dolcemente in contatto con il luogo e le sue genti: attraversiamo fiumi, un tratto di foresta, incontriamo villaggi, gompa e muri mani, attraversiamo campi coltivati e incontriamo i primi yak, bellissimi animali dal pelo lungo e fluente. In due/tre ore arriviamo a Phakding, dove raggiugiamo il nostro lodge per cena e pernottamento.

Giorno 3 - Da Phakding a Namche Bazar 3420m  

Da Phakding il sentiero segue la valle del fiume Dudh Kosi verso nord: i villaggi si alternano a meravigliose foreste di rododendri, magnolie e alberi giganti, e attraverseremo più volte il fiume grazie a spettacolari ponti sospesi (moderni e stabili!). Poco dopo il villaggio di Monjo 2840m è posto l’ingresso controllato nel Sagarmatha National Park, fondato nel 1976 per salvaguardare un’area di 1148mq intorno al monte Everest (che i Nepalesi chiamano appunto Sagarmatha). Nel 1979 l’Unesco ha dichiarato il parco Patrimonio dell’Umanità. La severa tutela dell’area ha portato a un consistente aumento degli animali selvatici nella zona, e ora è più facile avvistare tahr himalayani, moschi e il lofoforo dell’Himalaya.Arrivo a Namche Bazar nel primo pomeriggio e ampia disponibilità per una prima visita della caratteristica capitale Sherpa. Pernottamento in lodge.

Giorno 4 - Namche Bazar, giornata di riposo  

Giornata di acclimatamento e di riposo a Namche: tempo prezioso sia dal punto di vista salutare che culturale. Namche è il centro amministrativo della regione del Khumbu, e offre di tutto di più: dagli internet café, ai negozi di souvenir e di attrezzatura da trekking, al bazar tibetano. Tradizionalmente gli Sherpa erano mandriani e commercianti, e Namche costituiva il punto di partenza delle spedizioni dirette in Tibet – attraverso il Nangpa La – per vendere manufatti indiani e riportare lana, yak e sale. Lo sviluppo turistico della regione ha permesso alla popolazione del Khumbu di rimanere nella propria terra nonostante le scarse risorse agricole.Solitamente si usa parte della giornata per una breve salita verso il vecchio aeroporto con una prima vista mozzafiato dell’Everest e dell’Ama Dablam.

Giorno 5 - Trekking da Namche a Dole 4090m  

Tappa di trasferimento con un discreto dislivello di quasi 1000m in salita. Primo obiettivo l’ampio chorten posto a 3970 metri in cima al crinale che scende dal monte Khumbu Yul Lha, che significa “dio della zona del Khumbu” ed è il monte dove dimora la divinità protettrice della regione. Questo dio è rappresentato con le fattezze di un individuo dal volto bianco in sella a un cavallo anch’esso bianco. Raggiungiamo quindi il villaggio isolato di Phortse Thanga: qui il sentiero sale ripido ed esce dalla valle attraversando dapprima una foresta di rododendri che, man mano che aumenta l’altitudine, cedono il passo a boschi di ginepri dal profumo intenso e a conifere imponenti. Durante il percorso ci accompagna la vista dell’Ama Dablam e una prima veduta della parete sud del Cho Oyu. Il villaggio di Dole non offre ampia scelta di alloggio, ma è comunque previsto il pernottamento in lodge.

Giorno 6 - Dole - Machhermo 4410m  

Tappa di 1-2 ore che consente un efficace acclimatamento. Il sentiero sale lungo il versante della valle e incontra, ovunque ci sia un tratto pianeggiante e la minima traccia d’acqua, numerosi “kharka”, ovvero pascoli d’altura di proprietà della comunità. Attenzione: Machhermo è nota per essere stato il luogo dove nel 1974 uno yeti uccise tre yak e aggredì una donna sherpa…guardatevi le spalle! Pernottamento in lodge.

Giorno 7 - Da Machhermo a Gokyo 4750m  

Tappa non troppo lunga, 3-4 ore, veramente spettacolare. Il sentiero attraversa dapprima un’estesa zona di caverne, nota con il nome di Nilibuk, e sale poi ripido lungo uno stretto tratto di scalini prima di arrivare al primo laghetto, Longponga, a 4650m. Il sentiero diviene quindi quasi pianeggiante e segue la valle fino a un secondo lago, il Taujun, a 4710m: i laghi di Gokyo sono una vera meraviglia della natura. Si prosegue quindi fino a Gokyo, dove si arriva in tarda mattinata. Questo villaggio sorge sulle sponde del grande fiume Dudh Pokhari, ed è costituito da un insieme sparuto di case in pietra circondate da numerosi pascoli e da un panorama mozzafiato. Da un crinale sopra Gokyo è possibile vedere quattro vette oltre gli 8000m: Cho Oyu, Everest, Lhotse e Makalu, nonché avere una visione diretta del più maestoso ghiacciaio himalayano, il Ngozumpa. Pernottamento in lodge.

Giorno 8 - Escursione a Gokyo Ri, ai laghi e a Thangnak  

Per godere al meglio della vista saliamo in circa due ore sul Gokyo Ri, la cima di 5357m che si erge dal lago. Da qui si vede il Cho Oyu con l’enorme cresta ghiacciata che lo collega al Gyachung Kang, l’Everest, il Lhotse, il Makalu, il Cholatse e il Tawachee: di fatto non saprete più dove soffermare lo sguardo!Dopo esserci riempiti gli occhi e il cuore riscendiamo per un breve tratto per andare a prendere il sentiero che attraversa la morena verso est e che, attraversando il ghiacciaio che scende dal Cho Oyu, porta al passo del Cho La. Sosta per il pernottamento in lodge a Thangnak 4700m prima dell’attraversamento del passo.

Giorno 9 - Attraversamento del passo Cho La e discesa a Dzongla 4830m  

Lasciamo Thangnak e ci incamminiamo verso quello che sembra un muro di pietra invalicabile: lentamente il cammino si definisce e, in circa due ore, raggiungiamo il passo di Cho La 5420m, stretto passaggio fra le cime aguzze del Lobuche e del Cholatse. Da qui si gode di un magnifico panorama sulle imponenti montagne che ci circondano. Iniziamo quindi la discesa sul ghiacciaio pianeggiante e poi giù verso i pascoli di altura, dove incontreremo mandrie di yak. Arrivo al lodge di Dzongla, rustico ma in un’ottima posizione, circondato da una corona di montagne di incredibile bellezza.

Giorno 10 - Dzongla - Lobuche  

Sempre immersi nel mondo dell’alta montagna scendiamo verso il lago di Tshola e poi, lungo un bel sentiero, raggiungiamo la frazione di Lobuche 4930m un alpeggio che nel tempo è divenuto un campo intermedio di approccio al campo base di molte spedizioni internazionali all’Everest e al Lhotse. Passiamo Lobuche e seguiamo una valle corte e stretta che in circa 20 minuti ci porta al Laboratorio-Osservatorio Internazionale Piramide del CNR, 5050 m. Pernottamento in lodge.

Giorno 11 - Lobuche - Everest bc 5364m - Gorakshep  

Da Lobuche saliamo a Gorakshep 5164m da dove proseguiamo fino al campo base dell’Everest: questa tappa eserciterà su di voi il fascino delle grandi Spedizioni alla scoperta della geografia della Terra e in costante sfida con i limiti dell’uomo. Ritorno a Gorakshep per cena e pernottamento in lodge.

Giorno 12 - Salita al Kalapattar e discesa a Pheriche  

Salita al colle del Kalapattar 5543m su facile sentiero battuto: siamo nel cuore del Khumbu, circondati da cime innevate di oltre 7000 metri, Nuptse, Pumori, Ama Dablam, e con di fronte a noi la montagna più alta del mondo. Dovranno portarvi via a forza da questo balcone sulle meraviglie della Terra!!!Discesa verso Pheriche 4280m uno dei più alti insediamenti permanenti nella regione: lunga tappa di discesa, ma il buon acclimatamento guadagnato nei giorni scorsi vi farà volare…! Sistemazione in lodge.

Giorno 13 - Pheriche - Namche  

Lunga tappa di discesa, molto appagante per i panorami e per le genti che incontreremo. La discesa si svolge sul lato soleggiato della valle, di fronte all’Ama Dablam, e numerosi muri mani e chorten scandiranno il nostro passo. Attraversiamo il villaggio di Pangboche, immerso tra i pini e i ginepri, dove un monastero custodisce una curiosità: lo scalpo di uno yeti… Continuiamo la nostra discesa, passiamo da Tengboche, dominato dal suo monastero del 1919 arroccato su uno sperone, perfetto belvedere sull’Ama Dablam e le grandi pareti del Nuptse e del Lhotse. Proseguiamo lungo un sentiero tortuoso che conduce attraverso boschi di rododendri al pianoro Khumjung, disseminato da enormi blocchi di rocce. Ecco finalmente Namche, con la sua confusione e finalmente un’ottima e meritata cena!

Giorno 14 - Namche - Lukla  

Assaporiamo la dolcezza e il calore delle valli che scendono lungo le gole del Dudh Kosi attraversando i villaggi di Monjo e Phakding, prima di tornare a Lukla. Pernottamento in lodge.

Giorno 15 - Lukla - Kathmandu  

Volo da Lukla a Kathmandu di primo mattino e trasferimento in hotel. Tempo libero a disposizione per gli ultimi acquisti e per una rapida immersione nell’energizzante confusione di Kathmandu. Pernottamento in hotel.

Giorno 16 - Volo di ritorno  

Trasferimento in aeroporto e volo di ritorno a casa.




Data

A partire da

Tour Leader

14/10/2018

€  0,00

 




  Quote di partecipazione

Minimo 6 partecipanti: Prezzo a partire da €  0,00
Massimo 12 partecipanti


Supplementi per persona



  Bene a Sapersi

 

  • Durata: dal 14/10/2018 al 29/10/2018; 16 giorni più i giorni di trasferimento in aereo A/R.
  • Accompagnatore di media montagna UIMLA (Unione Internazionale Associazioni Mountain Leader) di Mountain Kingdom.
  • Minimo/massimo partecipanti: 4/12 persone.
  • Difficoltà: FACILE a 5000 metri.
  • Impegno: 6 - 8 ore di cammino al giorno; dislivello in salita da 600 a 1000 metri di salita al giorno; è richiesto una buona abitudine alle lunghe escursioni in montagna.
  • Mountain Kingdom fornisce tutti i servizi e l’assistenza durante il viaggio e il trekking.
  • L’accompagnatore di media montagna UIMLA svolge le funzioni di capogruppo: coordinamento nello svolgimento del viaggio e del trekking, organizzazione e assistenza ai partecipanti durante il trekking.
  • È prevista una guida locale (sherpa) con il compito di coordinare lo staff nepalese e, durante il trekking, di indicare la via e assistere i partecipanti.
  • Durante il trekking, i partecipanti devono essere autonomi sia nella progressione individuale che nel trasporto di un minimo di equipaggiamento personale; essi saranno comunque costantemente assistiti e aiutati dalla guida locale (sherpa) e dall’accompagnatore di media montagna UIMLA.
  • Mountain Kingdom invia a tutti i partecipanti la lista equipaggiamento e tutte le informazioni utili per il trekking.
  • La guida di Mountain Kingdom prima della partenza contatta tutti i partecipanti per le informazioni utili per il viaggio e per l’attrezzatura necessaria.
  • Il programma può subire variazioni a insindacabile giudizio della guida alpina in base alle condizioni meteo, della neve e al livello tecnico dei partecipanti.
  • Nel caso di modifica del programma, per cause non dipendenti dal volere della guida alpina, gli eventuali costi aggiuntivi saranno divisi tra i partecipanti.
  • La guida responsabile del viaggio viene indicata nel programma. Se per ragioni operative dovesse essere sostituita, viene comunque sempre garantita la presenza di una guida Mountain Kingdom.
  • Assicurazione annullamento viaggio e spese mediche obbligatoria.

 



  Servizi inclusi nelle quote viaggio

 

LA QUOTA COMPRENDE

  • Organizzazione e assistenza nella preparazione del trekking da parte di Mountain Kingdom.
  • Un accompagnatore di media montagna UIMLA per l’organizzazione e la realizzazione del trekking in loco.
  • Una guida locale (sherpa) come responsabile dello staff nepalese e per la realizzazione del trekking in loco.
  • Tutti i trasferimenti locali in bus privato e aereo.
  • Trasporto materiale personale durante il trekking (20 kg a persona) con portatori o muli.
  • Trasporto materiale comune durante il trekking con portatori o muli.
  • A Kathmandu sistemazione in hotel, 1 camera per 2 persone, con trattamento di mezza pensione.
  • Durante il trekking sistemazione in lodge (1 camera per due o più persone) con servizio di pensione completa.
  • Permesso di trekking per le aree protette del Khumbu, permessi e visti locali nepalesi.
  • Attrezzatura comune di sicurezza e pronto soccorso.
  • Assicurazione per il soccorso in montagna.

 

LA QUOTA NON COMPRENDE

  • Volo aereo A/R per Kathmandu (quotazione su richiesta).
  • Pranzi a Kathmandu.
  • Bibite, mance ed extra personali.
  • Integratori alimentari e farmaci personali.
  • Attrezzatura ed equipaggiamento personali.
  • Visto nepalese; da fare all’arrivo all’aeroporto di Kathmandu.
  • Assicurazione annullamento viaggio e spese mediche; possibilità di stipularla su richiesta.
  • Tutto ciò che non è previsto nella voce LA QUOTA COMPRENDE.

 


  Equipaggiamento

Giacca in goretex o simile

Gilet in piuma o primaloft

Maglione in pile o lana

Maglie ml e Tshirt secondo abitudini

Pantaloni tipo sholler estivi

Calzamaglia

Calze e calzettoni secondo abitudini

Guanti o moffole in pile medio peso

Berretto in pile o lana

Cappellino sole

Occhiali da sole

Creme protettive secondo abitudini

Zaino da 25 a 35 litri

Borraccia 1 litro

Integratori e bevande secondo abitudini

Scarponcini da escursionismo meglio se alti

Bastoncini da sci telescopici rondella piccola, facoltativi

Pila frontale solo se previsto dal programma

Sacco lenzuolo solo se previsto dal programma


In piu , per i programmi lunghi (da 4 a 10 gg):

Adeguati ricambi secondo abitudini

Abbigliamento da tempo libero secondo abitudini

Farmaci personali

Zaino 45 litri

Borsone da viaggio indicativamente da 20 a 23 kg secondo l indicazione del vettore


Trekking extraeuropei: verrà inviato a tutti i partecipanti un elenco specifico e dettagliato


  Sicurezza

La nostra priorità è sempre e comunque la sicurezza del gruppo. Sappiamo bene che il “rischio zero” non esiste, ma le guide di MOUNTAIN KINGDOM sono professionisti formati e in grado di valutare e gestire ogni rischio che si può presentare durante lo svolgimento dei nostri viaggi. Le nostre guide rendono accessibili queste esperienze e avventure nella natura a persone di tutti i livelli garantendo professionalità e soprattutto sicurezza.



logo Mountain Kingdom logo Mountain Kingdom logo Mountain Kingdom

Vita e avventure su sentieri, roccia, ghiaccio e neve, con sci e pelli di foca, piccozza e ramponi, scarpette d'arrampicata, pedule o ciaspole. Sulle montagne del mondo, fra le varie culture e in mezzo alla gente, in punta di piedi, senza disturbare, in equilibrio con la natura, con tanta curiosità, voglia di scoprire nuove vie, passione, sicurezza e professionalità. Questo è il nostro modo di essere guide alpine.